lunedì 5 dicembre 2016

Decimati. Non belli. Resistenza. Rimonta. La sconfitta della Mens Sana a Ferentino

La fatica di una squadra costruita con una rotazione da otto uomini, che senza due di questi (Cappelletti e lo scavigliato Bucarelli) e con un americano in campo solo per metà partita, è andata a perdere di cinque punti (68-73) a Ferentino, sul campo di una delle squadre più attrezzate del girone, e non per dire. Non ha giocato bene, no. Non è neanche stata travolta, no. Quanto ancora può reggere, a continuare a lottare sul filo?

venerdì 2 dicembre 2016

L'Associazione alle urne

Tre candidati alla presidenza: Alessandro Lami, Gilberto Martelli, Pierluigi Salvini. E 18 candidati per 10 posti nel consiglio direttivo: Marco Rosati, Gilberto Martelli, Luca Ciani, Alessandro Lami, Daniela Orazioli, Riccardo Betti, Alberto Collet, Monica Pescaglini, Paolo Cirelli, Stefano Fini, Claudia Tonini, Federico Chellini, Gianpaolo Toscano, Matteo Todoli, Luciano Cioni, Pierluigi Salvini, Giovanni Ricci, Curzio Mazzi. L'Associazione Io tifo Mens Sana ha chiuso le candidature per il rinnovo delle proprie cariche in programma la settimana prossima. Come funziona?

giovedì 1 dicembre 2016

A un mese dalla chiusura della semestrale

Il ripianamento delle perdite dell'esercizio 2015/16 della Mens Sana formalizzato venerdì scorso ha chiuso anche simbolicamente una fase del salvataggio della società. Ma una fase. Se la reazione diffusa è stata che, chiusi i conti con le sofferenze finanziarie della scorsa stagione, si potesse guardare al presente con la consapevolezza di poter ripartire da zero, senza strascichi passati, la realtà è che se si parla di conti la Mens Sana si trova ancora a rincorrere.

domenica 27 novembre 2016

Il serbatoio vuoto, l'equità competitiva e il PalaSclavo ancora violato (da Agropoli)

Due su tre. Dopo il blitz a Rieti e lo show con Tortona, delle tre partite in otto giorni che erano in calendario la Mens Sana ha perso (66-72) quella che sulla carta era la più semplice, con Agropoli che veniva da quattro sconfitte (avrà avuto voglia di riscatto, ma non doveva essere in formissima...), l'ultima in classifica arrivata a vincere sul campo della prima, la sorpresa della giornata.

E dopo Legnano, comincia a essere la seconda sconfitta casalinga in 15 giorni per la Mens Sana: in un campionato in cui ha un peso difendere il fattore campo, perdere in casa rischia di far saltare il banco delle certezze, anche per una squadra come la Mens Sana che ha dimostrato la maturità per andare a vincere tre volte su quattro in trasferta. Ma le variabili in cui è maturata questa sconfitta aiutano a spingere un po' più in profondo la lettura di questo risultato.

mercoledì 23 novembre 2016

Contro Tortona la vittoria dei massimi stagionali

L'affetto per Alessandro Cappelletti, a bordo campo. La seconda vittoria in quattro giorni con la motivazione di conquistarla per lui, anche se ancora continua a mancare un verdetto ufficiale, con la speranza e un po' l'obbligo del tris domenica con Agropoli. La miglior partita stagionale non solo per le cifre ma sotto tanti punti di vista, a partire dalla circolazione di palla che c'era dietro la grandinata di canestri da tre, e a partire dalla capacità finalmente di aggredire la partita da subito. Il 93-78 con Tortona va sicuramente cerchiato di rosso tra i risultati della stagione della Mens Sana.

domenica 20 novembre 2016

Il successo senza gioia di Rieti

L'infortunio di Alessandro Cappelletti strozza in gola alla Mens Sana la gioia che le avrebbe dato tornare al successo subito, cancellando con una vittoria in trasferta (73-66 a Rieti) il passo falso di una settimana prima in casa con Legnano, che peraltro continua a vincere. A -2 dal primo posto in classifica, la Mens Sana entra così in una settimana da tre partite, le prossime due in casa, col timore fortissimo però che la trasferta di Rieti segni un passaggio importante della stagione, non per il risultato. Non resta che aspettare.

giovedì 17 novembre 2016

Ripianamento e Consorzio

Il cda del Consorzio Basket e Sport a Siena ha approvato nell'ultima riunione, mercoledì sera, le modalità di partecipazione per la propria quota (circa 115mila euro) al ripianamento delle perdite (circa 220mila euro) che sarà formalizzato dal notaio in occasione dell'assemblea dei soci della Mens Sana Basket 1871 appositamente convocata tra una settimana, il 25 novembre.

Non era in discussione che il Consorzio partecipasse, come le altre componenti, ma aver formalizzato la decisione è il segnale che si è trovata la soluzione tecnica per tenere tutti a bordo anche a fronte di un passaggio, questo della copertura del debito, imprevisto per diversi consorziati, e che ha rischiato di metterne in difficoltà alcuni.